13 agosto 2016

Poesia: I viaggi immaginari

I viaggi immaginari

Poesia di Gianluca Lovreglio (1990)

ATTENZIONE:
Il testo che segue è tutelato dalle norme sul diritto d'autore, in particolare in Italia dalla legge n. 633/1941 e successive modifiche ed integrazioni. L'autore ha autorizzato solo la diffusione gratuita riservandosi il diritto esclusivo ed integrale di utilizzazione economica dell'opera in ogni forma e modo, originale e derivato.

I viaggi immaginari

Strane atmosfere
danzano qui sul mondo
in una notte nera
con uomini neri
e nubi dense
circondano l’essere
di gioie mortali e
d'infiniti percorsi.
Storie...
da raccontare ai vivi
solo dopo la morte.
Sangue e liberazione
giorni di festa, scuri
sopra una mano tesa
dagli inscritti germogli rosa.
Vie affollate, gente
che danza.
In ordine, alla notte travestita
o, forse, alla morte.

© Gianluca Lovreglio 1990

Nessun commento:

Posta un commento