30 aprile 2016

Alda Merini. Non vedrò mai Taranto bella

Il 30 aprile 2010 il Consiglio comunale di Taranto quasi a "risarcimento" concede la cittadinanza onoraria alla poetessa Alda Merini, all'unanimità dei 24 consiglieri presenti e votanti, con la seguente motivazione: "La Città di Taranto, in segno di riconoscimento per l'intensa attività poetica e letteraria, frutto di un intelletto singolare e geniale, capace di indagare con passione i luoghi più reconditi dell'animo umano, conferisce la cittadinanza onoraria post mortem ad Alda Merini".
G. L.

Alda Merini

Poesie per Charles



Non vedrò mai Taranto bella
non vedrò mai le betulle
né la foresta marina:
l'onda è pietrificata
e le piovre mi pulsano negli occhi.
Sei venuto tu, amore mio,
in una insenatura di fiume,
hai fermato il mio corso
e non vedrò mai Taranto azzurra,
e il mare Ionio suonerà le mie esequie.

Tratta da: Vuoto d'amore, a cura di Maria Corti, Einaudi, Torino 1991. Collezione di Poesia, n. 224. Torino, Einaudi, 1991.